Negli ultimi anni in agricoltura, soprattutto quella biologica, si sente sempre più spesso parlare di lotta biologica. Si tratta di controllare gli insetti e la proliferazione sfruttando l’azione dei predatori naturali. In pratica, invece di fare continuo a prodotti e soluzioni chimiche, si introducono artificialmente i predatori naturali. Questa soluzione può essere adottata anche per il problema delle zanzare, gli insetti infestanti più fastidiosi in assoluto. Vediamo quindi quali sono i predatori naturali che possono aiutare a controllare il numero di zanzare.

I pipistrelli

Sebbene a molti creino un po’ di spavento e animosità, i pipistrelli sono animali estremamente utili simbolo di un habitat in equilibrio. Quelli che si trovano nelle nostre zone sono veramente piccolissimi, nulla a che vedere con i grandi pipistrelli che si trovano nelle zone più temperate. Sono molto validi perché voracissimi di zanzare; escono all’imbrunire e fanno incetta di tutti gli insetti che gli capitano a tiro.

Per attirarli vicino a casa, è sufficiente installare la cosiddetta bat box, una sorta di casetta per gli uccelli ma pensata per i pipistrelli. Va sistemata in un luogo più possibile al riparo dal sole, magari a nord. Oltre ad installare la bat-box, un ottimo sistema per non avere problemi per colpa dei ragni resta naturalmente installare delle zanzariere Roma, un sistema semplice ma di certo efficiente.

Il pesciolino rosso

Il secondo luogo, all’interno di tutti i stagni di acqua, bisognerebbe sistemare un piccolo pesciolino rosso  che si nutre delle larve di zanzara evitando che proliferino in maniera incontrollata. Sono quindi da sistemare soprattutto all’interno di fontanelle e cisterne per la raccolta differenziata dell’acqua poiché le zanzare naturalmente amano gli ambienti umidi. Infatti, si affollano proprio dove c’è acqua perché essenziale per completare il loro ciclo di vita.

I ragni

Infine, quando si tratta di elencare i predatori aiutano a tenere sotto controllo la popolazione di insetti fastidiosi come le zanzare, non possono mancare i ragni. In realtà, gli aracnidi non si nutrono specificamente di zanzare, tuttavia le loro ragnatele sono particolarmente indicate per catturare le zanzare evitando che girino indisturbate all’esterno tanto quanto sul balcone e negli ambienti domestici.

Di Editore