Gli interventi estetici più eseguiti: quali sono

Questa è una lista di quelli che sono gli interventi di chirurgia estetica oggi tra i più richiesti in assoluto.

La mastoplastica additiva per aumentare il volume del seno

Una delle procedure che viene maggiormente richiesta al chirurgo plastico è quella per aumentare artificialmente il seno. Si tratta della mastoplastica additiva e serve per dare un seno proporzionato al resto del corpo. È un’operazione che in tante richiedono, ma resta il fatto che una donna è bella anche con un seno piccolo. È una questione personale che porta al desiderio di aumento il seno tramite l’uso di protesi in gel di silicone. La mastoplastica può esser anche un’operazione funzionale per risolvere alcuni problemi che possono sorgere dopo l’allattamento o a causa di un tumore alla mammella.

La blefaroplastica per eliminare la palpebra cadente

L’intervento di blefaroplastica a Milano serve per ringiovanire lo sguardo eliminando la palpebra cadente, le borse sotto agli occhi e le rughe a zampe di gallina. Sono questi i risultati che si ottengono sottoponendosi a un intervento di blefaroplastica a Milano che riguarda sia la parte sopra che sotto agli occhi. I primi risultati si vedono subito dopo che il gonfiore provocato dell’operazione svanisce, cioè nel giro di pochi giorni appena. Le cicatrici sono invisibili e nascoste sopra dalla piega naturale della palpebra e sotto dall’attaccatura delle ciglia.

La liposuzione e lipo filling per modellare il corpo

La tecnica di liposuzione si utilizza per rimuovere  i depositi di grasso da del aperti del corpo dove ce n’è un eccesso. Una volta tolto in grasso dove è troppo e trattato a dovere, lo si può iniettare in una zona che va volumizzata. È la procedura di lipo filling detta anche liposcultura che rende più voluminosa una zona che no lo è come i glutei o anche le labbra. Utilizzare il grasso dello stesso corpo è geniale perché non si fa ricorso a prodotti artificiali e non ci sono rischi di rigetto. Le iniezioni sono da fare periodicamente iniettando poco grasso per volta perché si possa vascolarizzare.