Qualcuno ti stalkera? Ecco che cosa fare

Ci sono diverse persone che tutti i giorni hanno a che fare con uno stalker, ci sono diversi livelli di ossessione che uno stalker può avere e quelli più insistenti possono esser anche violenti. Per evitare di finire sulle pagine della cronaca nera, ci sono diversi consigli che un bravo detective privato tende a dare a tutti coloro che si trovano in situazioni del genere, spesso donne seguite da ex compagni e mariti. Seguendo i seguenti consigli si evitano situazioni a rischio.

Denunciare sempre

È molto difficile affrontare una situazione come lo stalking che mette a nudo il lato oscuro di una persona con cui si ha avuto una relazione amorosa. È difficile accettare che una persona possa esser così cattiva e malvagia e spesso ciò impedisce di andare a denunciare. Ogni fatto di violenza, sia fisica che piscologica, deve esser denunciato. È vero, purtroppo, le molte denunce non producono risultati, ma sono utili per creare una storia di abusi. Grazie alle denunce si può ottenere un’ordinanza restrittiva e provare davanti al giudice il comportamento.

Cambiare abitudini

Meglio sempre cambiare abitudini ed evitare di fare tutti i giorni alle stressa ora le medesime cose. Meglio non esser prevedibili quando c’è uno stalker che può sfruttare queste abitudini per presentarsi all’improvviso.

Avvertire tutti

Non è facile ammetterlo e farlo sapere a tutti, ma è doveroso farlo per proteggere sé stessi e anche eventuali figli. Tutti devono sapere della difficile situazione per evitare di far entrare al lavoro o anche a scuola dei bambini lo stalker.

Non accettare l’ultimo appuntamento

Spesso uno stalker invia messaggi e telefona per fissare un ultimo appuntamento per dirsi addio. È necessario fare sempre moltissima attenzione in questi casi perché l’ultimo appuntamento diventa l’ultimo respiro. Infatti, tante volte, l’appuntamento è un agguato che provoca anche il decesso. Ci sono scasi di sfregi con l’acido e di omicidi, anzi femminicidi, che possono esser evitati dicendo sempre No a richieste di questo tipo.

Per saperne di più, vai su www.investigatore-privatomilano.it